Sposarsi in Calabria

Cosa cucino oggi? Ricette che Passione ti offre ogni giorno un nuovo menù

La Ricetta

Mbignulata o Pitta Ripiena Calabrese
Mbignulata o Pitta Ripiena
Categoria Piatti Unici
Tipo Varie
Tempo 45' min
Ingrediente Principale Salame
Difficoltà Facile
Origine Calabria
"La Mbignulata è una pizza ripiena tipica della cucina Calabrese, si consuma fredda e si prepara sotto le feste di Pasqua."

Ingredienti

600 gr pasta per pizza – 100 gr di frisuraglie ( ciccioli di maiale) – 300 gr di formaggio primosale - 100 gr di salsiccia stagionata – 150 gr di soppressata – 300 gr di ricotta – 3 uova sode – Prezzemolo
pasta-per-pane-pizza

Preparazione

Se non abbiamo già pronta la pasta per pizza la prepariamo in anticipo considerando almeno un'ora di lievitazione, anche se io preferisco aspettare anche un paio di ore.

Quando la pasta è lievitata la dividiamo in tre parti, 2 più o meno simili e una più piccola che ci servirà per fare i cordoncini per chiudere la pitta piena.

Cominciamo a stendere il primo panetto più grande, rigorosamente a mano senza l’aiuto del mattarello, infariniamo per bene le mani e cominciamo ad appiattire tra le mani la palla, andando a pressare al centro, la passiamo da una mano all’altra per allargarla, dobbiamo ottenere un disco spesso circa un centimetro.

Disponiamo su una base leggermente infarinata la sfoglia ottenuta che sarà la base della nostra mbignulata. Cominciamo a farcirla con le frisuraglie, ne mettiamo un po’ qua e là senza consumarle tutte. Poi mettiamo il formaggio a fette, in modo da coprire quasi tutta la base. Poi mettiamo la salsiccia stagionata tagliata a fettine cercando di disporla il più possibile uniformemente, poi anche la soppressata tagliata a fette sottili, e con un cucchiaio mettiamo la ricotta a ciuffetti qua e là, tagliamo le uova sode, che abbiamo preparato in anticipo, e le mettiamo su, infine mettiamo una bella manciata di prezzemolo tritato, e le frisuraglie rimanenti. Stendiamo la seconda parte di pasta dello stesso spessore e l'andiamo a posare sopra il ripieno.

Ora non ci resta che chiudere per bene. Con il panetto più piccolo formiamo 3 panetti uno il doppio degli altri 2. Con i più piccoli facciamo 2 cordoncini che andiamo a disporre sopra la pitta a croce, con l’altro facciamo un cordoncino più lungo che andremo a posare sulla circonferenza della pitta per chiudere bene la base con il coperchio di pasta di pane. Con una forchetta facciamo dei buchi sulla superfice per far uscire tutta l’aria, e pressiamo un po’ con le mani.

Dopo esserci assicurati che sia ben chiuso, lasciamo riposare al caldo per mezz’ora.

A questo punto prepariamo il forno, la cottura ideale è al forno a legna preriscaldato al punto giusto, chi non ha il forno a legna può benissimo usare il forno elettrico o a gas, a 250°c per circa 30/40 minuti, non avrà il profumo della cottura al forno a legna acceso con legna di ulivo come si usa in Calabria ma è comunque molto buona, prima di infornarla si mette un rametto di ulivo sulla croce. se la inforniamo al forno a legna la adagiamo con una pala direttamente sulla pietra, altrimenti la farciamo direttamente in una teglia.

Dovrà essere bella dorata quando andremo a togliere dal forno. Si serve fredda a fette se si resiste alla tentazione di gustarla subito.

Data Inserimento 21/03/2012
<< Indietro...
Utilità...
Disclaimer Copyright Contatti
Privacy