Sposarsi in Calabria

Cosa cucino oggi? Ricette che Passione ti offre ogni giorno un nuovo menù

La Ricetta

Rosamarina
Rosamarina
Categoria Preparati di Base
Tipo Pesce
Tempo 20' min
Ingrediente Principale Bianchetto
Difficoltà Molto Semplice
Origine Calabria
"Una specialità della gastronomia calabrese, rosamarina, neonata di sarda salata e condita con pepe rosso in polvere."

Ingredienti

500 gr di bianchetto (neonata di sarda) – Sale 12 gr circa – Pepe rosso in polvere misto (in maggior parte dolce e poco piccante)

Preparazione

Per realizzare questa ricetta è necessario del bianchetto freschissimo, appena pescato, si deve lavare in un colino a maglia fitta, altrimenti si rischia di perderlo durante il lavaggio.

Lo saliamo subito e lo passiamo in un colapasta, in modo che potrà sgocciolare e perdere tutta l’acqua, lo lasciamo così per circa mezza giornata in frigo, ovviamente mettiamo sotto una scodella per raccogliere l’acqua che scola, per quanto riguarda il sale, non dobbiamo esagerare, serve il sale necessario per conservarlo, ma non troppo altrimenti sarà salato, quindi magari con le punte delle dita proviamo fin quando non va bene.

Trascorso il tempo in frigo, aggiungiamo il pepe rosso macinato, io lo preparo in casa, con peperoni o peperoncini raccolti nel mio orto, ed essiccati al sole, poi infornati e macinati, ma più in là vi darò anche la ricetta del pepe in polvere.

Ora torniamo alla rosamarina, aggiungiamo del peperoncino in polvere se ci piace piccante, e un del di pepe rosso in polvere dolce, altrimenti solo con peperoncino sarebbe troppo piccante, aggiungiamo il pepe necessario a renderla di un rosso vivace. Lasciamo riposare ancora la rosamarina in frigo così condita per una mezza giornata.

Ora Possiamo conservare la rosamarina preparata, in dei vasetti di vetro precedentemente sterilizzati facendoli bollire in acqua calda per alcuni minuti, una volta asciutti andiamo a riempirli, lasciamo i vasetti aperti per circa una giornata o una notte intera in modo che il pesce in fermentazione elimini i suoi aromi forti.

Poi chiudiamo i vasetti e possiamo consumarla subito o dopo qualche giorno per condire crostini di pane, la pizza o consumarla con la pasta, magari in ricette con cipolla.

Data Inserimento 04/06/2012
<< Indietro...
Utilità...
Disclaimer Copyright Contatti
Privacy