Sposarsi in Calabria

Cosa cucino oggi? Ricette che Passione ti offre ogni giorno un nuovo menù

Come pulire i Carciofi senza farli Annerire

Come pulire i Carciofi

I carciofi sono un alimento ricco di ferro e per questo tendono ad ossidarsi facilmente.

Quando puliamo i carciofi, infatti, tendono a diventare presto neri, ma i rimedi per evitarlo son tanti.

Vediamo insieme come pulire e tagliare correttamente i carciofi, evitando di farli annerire.

Prima di tutto puliamo i carciofi, eliminiamo le foglie esterne che sono più dure, ci fermiamo quando vediamo le foglie interne più chiare,che sono più tenere e quindi commestibili. Poi tagliamo il gambo, in genere ne lasciamo un po’, circa 3 o 4 cm e lo peliamo, consiglio sempre di lasciarne un po' perché è molto saporito e buono da mangiare, poi in base al tipo di ricetta che stiamo preparando lasciamo o togliamo con un coltello le punte del carciofo, e lasciamo solo la parte tenera, con un coltello appuntito togliamo la peluria interna tipica del carciofo, ma se sono teneri difficilmente ciò sarà necessario, di solito con le primizie non c'è bisogno.

Una volta puliti, basta immergerli in una ciotola contenente acqua e succo di limone.

Nel caso in cui non abbiamo il limone, li possiamo immergere in una ciotola con acqua dove abbiamo disciolto una tazza di farina bianca.

Se ci servono tagliati a fette o a pezzi li tagliamo dopo averli immersi nell’acqua, li tagliamo a metà o a spicchi, a seconda se dobbiamo friggerli in pastella, o a metà se dobbiamo prepararli ripieni, e li rimettiamo ancora dentro la ciotola con l'acqua, fino al momento di usarli per la preparazione della ricetta, alla fine troverete che i carciofi sono perfettamente chiari, e l'acqua si è colorata di verde.

 
<< Indietro
     
Utilità...
Disclaimer Copyright Contatti
Privacy