Sposarsi in Calabria

Cosa cucino oggi? Ricette che Passione ti offre ogni giorno un nuovo menù

L'Asparago Selvatico

L'Asparago Selvatico

Portiamo la Primavera in cucina.

Con l’arrivo della primavera la natura si risveglia e ci offre i suoi prodotti, sia quelli coltivati in modo tradizionale sia quelli che crescono spontanei. Tra questi ci sono gli asparagi selvatici che crescono in tutte le regioni che si affacciano sul Mar Mediterraneo. Essi appartengono alla famiglia delle Liliaceae, detti comunemente “asparagi spinosi” o “asparagi pungenti”, poiché hanno delle spine alla base delle foglie, infatti la pianta si presenta come un cespuglio spinoso che cresce in zone anche impervie e aride.

La pianta è perenne, ma la parte commestibile è costituita dai “turioni”, che sono i germogli primaverili, delle escrescenze che vengono fuori dalla terra direttamente collegate alle radici, sono in realtà le piantine nuove, che crescono spontaneamente di anno in anno. Questi germogli si raccolgono quando sono ancora teneri e buoni per essere consumati. Si staccano con le mani dal punto in cui sono più teneri, ossia la parte alta, le punte.

Il loro sapore è molto forte, amarognolo, una vera prelibatezza per gli intenditori, ma può non piacere a tutti.

L’uso più comune che se ne fa dell’asparago selvatico è a frittata o per risotti o con la pasta, ma prima di cuocerli devono essere tagliati a pezzetti rigorosamente con le mani perché mentre si spezzano ci si accorge qual è la parte commestibile e quale no, quella più dura della base che è inutilizzabile.

Ma prima di prepararli per gustarli è necessario reperirli, se amate l’avventura tra i boschi, una piacevole passeggiata nei mesi di primavera sarà sicuramente il modo migliore per procurarseli, assaporando la bellezza della natura che in primavera raggiunge il massimo splendore, e poi assaporando il gusto di procurarsi da soli degli alimenti così buoni, ma se camminare non fa per voi, si possono ricercare nei mercati locali o presso qualche conoscente che ha invece voglia di fare un po’ di sano trekking.

Consumare gli asparagi selvatici fa molto bene a chi ha problemi renali, hanno importanti caratteristiche diuretiche e depurative, oltre che ad essere ricchi di Vitamine A e C.

Quindi non ci resta che andare alla ricerca di asparagi e buona avventura a tutti, possiamo infatti approfittare delle belle giornate per andare a fare un giro per asparagi selvatici, male che vada, se non troviamo la zona buona, ci siamo fatti un bel giro immersi nel verde, tra i colori, i profumi e i suoni della primavera.

 
<< Indietro
     
Utilità...
Disclaimer Copyright Contatti
Privacy